Alternativ@Mente - a cura di Enrico Del Vescovo

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ambiente

Video - Alex Zanotelli - Salviamo i beni comuni: l'acqua non è una merce!

E-mail Stampa PDF

Ale ZanotelliRivedi l'incontro-dibattito con Alex Zanotelli del 4 marzo presso l'abbazia S.Nilo di Grottaferrata:

 

Salviamo i beni comuni: l'acqua non è una merce!

 

 

Leggi tutto...

Disastro ambientale a Giugliano in Campania

E-mail Stampa PDF

decrescita.jpg C'è un pezzo di Campania che è morta per sempre, irrecuperabile, impossibile da bonificare. 20 chilometri quadrati che si estendono nell'area ex Resit di Giugliano, una delle 'capitali' della famigerata 'terra dei fuochi', dove si sta consumando il più grande disastro ambientale d'Italia. A dirlo è l'Istituto Superiore di Sanità (Iss), in un documento choc anticipato dal Mattino. Un'area grande 10 volte il Vomero, uno dei principali quartieri di Napoli, assassinata dall'ecomafia e delle connivenze politiche, che hanno reso possibile la creazione di un infinito numero di discariche. Il 20% del territorio di Giugliano viene considerato "a rischio", l'Iss considera fortemente inquinata tutta la zona che si estende da Villaricca fino al litorale Domiziano. Il livello di inquinamento "si estende nelle falde acquifere, per 2mila ettari".

Leggi tutto...

Video - Inquinamento e polveri sottili

E-mail Stampa PDF

L'oncologa Patrizia GentiliniIl video dell'incontro del 21 maggio 2010 presso le Scuderie Aldobrandini con l'oncologa Patrizia Gentilini, sul tema: Inquinamento e polveri sottili - Quali conseguenze sulla salute?

Leggi tutto...

Il vulcanologo Nakada Setsuya: il Vesuvio è destinato ad eruttare ed anche Napoli corre il pericolo di catastrofe.

E-mail Stampa PDF

urlasilenzi.jpg di Alessandro Lugli

Sarebbe meglio stilare, un piano di protezione serio, onde evitare spiacevoli sorprese.immagini  Il Vesuvio a rischio eruzione? Il pensiero del vulcanologo Nakada Setsuya. Tutti sappiamo che il Vesuvio, vulcano che rende ulteriormente bella e caratteristica la città di Napoli, ha un focolaio attivo, nel senso che ha tutti i crismi di un vero cratere capace di emettere lava, un po' come l'Etna a Catania. Ebbene, uno dei migliori vulcanologi del mondo, ossia il giapponese Nakada Setsuya, è convinto che prima o poi il famoso vulcano campano erutterà, provocando gravi danni a tutta la città del capoluogo campano.

Leggi tutto...

Video - Il ritorno al nucleare, quali problemi?

E-mail Stampa PDF

Fungo atomicoIl video dell'incontro del 29 Aprile presso le scuderie Aldobrandini di Frascati sul tema del ritorno al nucleare. Intervengono Angelo Baracca e Giorgio Ferrari. A cura di Enrico Del Vescovo.

Leggi tutto...

ITALIA NOSTRA dice NO alla discarica della Falcognana

E-mail Stampa PDF

rifiuti1.jpgNo alla discarica nella storica tenuta della Falcognana, situata dal 2010 nel vincolo paesaggistico dal ministro dei beni culturali Bondi. Occorre ribadire: basta continuare a distruggere l’agro romano con il cemento, con discariche e impianti inquinanti. Italia Nostra si opporrà decisamente alla decisione di localizzare una discarica di rifiuti nella cava della Soc. Ecofer  nella tenuta storica della Falcognana. Nello studio del 1984 per il Parco dell’Appia Antica dell’Arch. Vittoria Calzolari la tenuta veniva indicata  come area contigua da tutelare al pari del parco. Il Ministro dei Beni Culturali, Bondi, il 25 gennaio 2010 ha vincolato con “Dichiarazione di Notevole Interesse Pubblico” (DNIP) il comprensorio dell’Agro tra la  via Ardeatina e la via Laurentina,

Leggi tutto...

Video - l'incontro dibattito CITTA' ed AMBIENTE

E-mail Stampa PDF

Un palazzo in costruzioneIl video dell'incontro-dibattito del 5 marzo 2010, avvenuto presso le Scuderie Aldobrandini di Frascati, sull'argomento: CITTA' ed AMBIENTE - è possibile ua gestione sostenibile del territorio? Con  gli interventi di Vezio De Lucia e Vittorio Emiliani.

Leggi tutto...

Doha: chiusa la conferenza sul clima. Fairwatch: "Un gap dopo l'altro per colpa dei grandi inquinatori"

E-mail Stampa PDF

global-warning.jpgMonica Di Sisto,  Vice presidente di FairWatch, Commercio Equo, Sostenibilità, Comunicazione. 

Doha, 8 dicembre 2012 - Un futuro incerto e pericoloso: è quanto attende il mondo dopo la Chiusura della Conferenza delle Nazioni Unite sul Clima a Doha, che ha salvato - conquista importante e non scontata della società civile -  l'involucro del Protocollo di Kyoto, senza fissare però tagli misurabili alle emissioni globali, e spostando al 2014 una revisione degli obiettivi. Ma, ricorda l'Osservatorio italiano su Clima e Commercio Tradewatch, che ha seguito in Qatar la Conferenza come membro osservatore, il 2015 viene indicato dalla comunità scientifica come il punto di non ritorno.

Leggi tutto...

Video - La città in vendita: come frenare l'avanzata del cemento ai Castelli Romani?

E-mail Stampa PDF

Tubi di cementoIl video dell'incontro del 4 Dicembre presso il Teatro Comunale di Grottaferrata

 

 

 

 

Leggi tutto...

Pagina 2 di 9

Registrazione del Tribunale di Velletri n.29 del 22/12/2006