Alternativ@Mente - a cura di Enrico Del Vescovo

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Perchè Alternativ@Mente

Alex Zanotelli"Congratulazioni per questa vostra iniziativa Alternativ@Mente. Vi auguro che possiate rilanciare con forza l'utopia, scomparsa dall'orizzonte dell'occidente.

Aiutate tutti a ritornare a sognare un mondo un po' più giusto di quello che abbiamo tra le mani.

Fatelo con l'informazione, dando voce a chi non ce l'ha, soprattutto ai senza voce di tutti i sud del mondo. Buon lavoro!” Alex Zanotelli

Il quadro mondiale sta subendo una rapida e profonda trasformazione. I radicali cambiamenti in atto incidono gravemente sull’ambiente, l’economia, la società, il modo stesso di essere e di pensare di una parte sempre più vasta dell’umanità, lasciando intravedere, in prospettiva, scenari inquietanti.

La maggior parte della popolazione mondiale rimane tuttora esclusa dalla distribuzione della ricchezza e la sua unica risorsa e’ una manodopera prevalentemente senza diritti, sempre più soggetta a vecchie e nuove forme di sfruttamento.

L’ effetto serra, il surriscaldamento del pianeta, la limitatezza delle risorse energetiche, il depauperamento di quelle idriche, impongono una revisione radicale degli attuali comportamenti di consumo e di produzione per scongiurare conseguenze nefaste sull’ ecosistema terrestre.

Nella società consumistica attuale, dove ciò che conta e’ soprattutto la forza della competitività, si alimentano continuamente emarginazione, nevrosi e frustrazioni, fenomeni che richiedono una nuova concezione delle relazioni umane e sociali.

Nel nuovo ordine mondiale che si va delineando, i grandi poteri economici e politici, dominanti sulla scena internazionale, tendono costantemente a riaffermare, con o senza l’ uso della forza militare, il principio secondo il quale in questo mondo debba esistere un solo modello di società e… di pensiero; un modello unico che, prima o poi, dovrà essere accettato da tutti, proprio tutti, i paesi del mondo, volenti o nolenti.

Questa e’ la globalizzazione che sentiamo di dover respingere con decisione, e con essa l’idea che il sistema capitalistico, neoliberista, sia l’unico sistema possibile e che non possano esistere modelli di società alternativi.

Non accettiamo la logica della mercificazione e del profitto, ma pensiamo sia necessario promuovere nuove forme di convivenza multiculturale e multietnica, riaffermando decisamente i valori della pace, della solidarietà e della giustizia sociale.

La nostra finalità è dunque la ricerca e la promozione di modelli culturali, sociali, economici e civili solidali, finalizzati alla sostenibilità ambientale, alternativi rispetto ai modelli dominanti nella società attuale.

L’informazione rappresenta la base ed il motore principale per l’elaborazione e la condivisione delle idee; e vogliamo che l’informazione sia libera, aperta e facilmente disponibile. In particolare, come afferma Alex Zanotelli, occorre dare voce a chi non ce l’ha, soprattutto ai senza voce di tutti “I sud del mondo ”.



Crediamo che un altro mondo sia possibile!

Registrazione del Tribunale di Velletri n.29 del 22/12/2006