Alternativ@Mente - a cura di Enrico Del Vescovo

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Noi, contestatori o consumatori dal '68

Pier Paolo Pasolinidi Mauro Artibani

A 40 anni di distanza, il ’68 impone la sua taglia. Per quel che ricordo, andava pressappoco così:
mio padre, un operaio di “classe”. Nel ’68 ho 17 anni, me ne sto in provincia a leggere: da Marcuse a Pasolini, dall’Utopia fino  agli Scritti Corsari; con Fromm scelgo l’essere, con Lenin imparo il comunismo, con Marx  infilo “l’oggettività” nel mio pensiero. Con i Beatles divento beat – le scuse a Jack Kerouac  sono dovute -  poi arrivano i Rolling Stones che gridano la loro “in…satisfatcion” ed io con loro. Alan Ginsberg urla: “Ho visto le menti migliori della mia generazione distrutte dalla pazzia, nude, isteriche, trascinarsi per strade di negri all’alba in cerca di una droga rabbiosa”. La carica poetica  fragorosa, ne uscii raggelato.

Leggi tutto...

La svolta di Rifondazione Comunista

Il Simbolo di Rifondazione Comunistadi Francesco Fumarola

Paolo Ferrero è il nuovo Segretario di Rifondazione Comunista. L'ex Ministro della Solidarietà Sociale non ha ceduto al tentativo di Grassi e di Vendola di confezionare un gran biscottone (era nell'aria e c'hanno provato almeno per due notti e due giorni di fila a Chianciano: Vendola Segretario, Grassi Presidente in qualità di controllore della strategia di Partito). I due hanno anche provato a mettere in piedi, dopo l'intervento di Bertinotti che, sfacciatamente, si riproponeva come “segretario di mediazione”, un “gruppo ristretto di lavoro” (capeggiato da Migliore-Burgio) per provare a trovare una quadra di comodo, provando sintetizzare due mozioni tra loro troppo distanti.

Leggi tutto...

Amarcord: sette anni fa a Genova

Corteo a Genovadi Enrico Del Vescovo

( tratto da una breve memoria del 2001 )

Il 18 luglio del 2001 mi aggiravo nella stazione Termini di Roma alla ricerca dello sportello ove era possibile acquistare il biglietto ferroviario per Genova. Preso da stanchezza, tra la voglia di andare in vacanza dopo il lavoro e la passione per gli ideali, ero ancora piuttosto incerto se partire. Ricordo che chiesi informazioni a diversi ferrovieri, ma, con mio stupore, mi accorsi che praticamente nessuno era disposto ad aiutarmi: alcuni rispondevano in modo evasivo, altri mostravano riluttanza,  e c’è stato persino chi mi ha risposto che la biglietteria non esisteva neppure, quasi a volermi scoraggiare a partire.

Leggi tutto...

Saldi, soldi e quaquaraqua'

Saldi in vetrinadi Mauro Artibani

La data: 5 luglio.
Il fatto: smercio di merci invendute.
La causa: eccesso di merci sul mercato.
La concausa: alto prezzo delle merci.
Voilà: I SALDI.
L'evento atteso, raccomandato, blandito, agognato dai più.
Si imbandierano vetrine, si sbandierano occasioni, si bandiscono festini, c'è baldanza in tutti noi.
La fiera della vanità, la festa dei consumatori.
La nostra festa.

E si perchè va in scena la rappresentazione fantasmagorica di come si possa VENDERE ACQUISTANDO.
Vendere le nostre istanze all'acquisto low-cost; vendere l'occasione di acquistare l'eccesso; vendere l'acquisto a prezzi convenienti.

Leggi tutto...

La protesta a Napoli: donne imbavagliate vanno in piazza Plebiscito

Proteste a ChiaianoRiceviamo e volentieri pubblichiamo

Democrazia contro propaganda: inizia la protesta: Soft-Walking sull'autostrada Salerno Reggio - Donne imbavagliate vanno in piazza Plebiscito

In questo momento oltre 50 automobili del presidio di Chiaiano (contatto 3281719299) sono entrate sulla Salerno-Reggio Calabria a passo d'uomo (prima auto quella del sindaco Perrotta di Marano), mentre decine di donne in nero si stanno dirigendo incolonnate da Piazza Dante a piazza Plebiscito dove metteranno dei bavagli per denunciare l'esproprio di democrazia e la militarizzazione del territorio (contatto 3683913247).

Leggi tutto...

Lettera agli amici: "E' al colmo la feccia"

Alex Zanotellidi Alex Zanotelli

Carissimi,
è con la rabbia in corpo che vi scrivo questa lettera dai bassi di Napoli, dal Rione Sanità nel cuore di quest'estate infuocata.
La mia è una rabbia lacerante perché oggi la Menzogna è diventata la Verità. Il mio lamento è così ben espresso da un credente ebreo nel Salmo 12: "Solo falsità l'uno all'altro si dicono: bocche piene di menzogna, tutti a nascondere ciò che tramano in cuore.  Come rettili strisciano, e i più vili emergono, è al colmo la feccia".

Quando, dopo Korogocho, ho scelto di vivere a Napoli, non avrei mai pensato che mi sarei trovato a vivere le stesse lotte. Sono passato dalla discarica di Nairobi, a fianco della baraccopoli di Korogocho, alle lotte di Napoli contro le discariche e gli inceneritori. Sono convinto che Napoli è solo la punta dell'iceberg di un problema che ci sommerge tutti.

Leggi tutto...

Questa opposizione non s'ha da fare

Proteste in piazzadi Adriano Silvagni

Ci risiamo di nuovo! Non c’è nulla da fare: ogni volta che si organizza una contestazione contro le magnifiche sorti e progressive di questo governo, ecco che si alzano da tutte le parti (ma proprio tutte, anche dove non te l’aspetti come su “L’Unità”), le accuse più disparate contro i cittadini che hanno osato riunirsi in piazza: giustizialismo, moralismo, cattivo gusto, cafonate, insulti, spazzatura, la piazza non si può sostituire al parlamento. Come avrete intuito stiamo parlando della manifestazione svoltasi pochi giorni fa a piazza Navona contro il governo Berlusconi ed in particolar modo le leggi vergogna in tema di giustizia.

Leggi tutto...

Ai veri compagni ancora presenti nel PRC

Murales falce e martellodi Lucio Garofalo

Riceviamo e pubblichiamo.

Con questa breve missiva intendo rivolgermi principalmente ai militanti e simpatizzanti di base del Prc, a tutti i compagni che non sono stati ancora corrotti dal virus del potere e dell'ideologia borghese, che invece ha contagiato una parte consistente dei quadri dirigenti, quei "forchettoni rossi" che si accingono ad affossare definitivamente un partito in agonia, senza concedergli nemmeno la cerimonia delle esequie. Anzi, la liturgia funebre sta per essere celebrata direttamente nella fase congressuale in corso in questi giorni.

Leggi tutto...

Cosa accade nel congresso del PRC della Garbatella (RM)?

Imagedi K. 5 luglio, Bellaciao

Oggi pomeriggio io e .......siamo stati al congresso del circolo di Garbatella, durante le votazioni. Ecco i risultati:  Mozione 1: 37 voti.    Mozione 2: 211 voti.  (Dati approssimativi, ma comunque non si scosteranno molto da questi). Quindi un buon risultato, come potete vedere; senz’altro al di sotto delle aspettative dei dirigenti della mozione 2. Lo spettacolo a cui abbiamo assistito è stato incredibile, grottesco e per alcuni versi inquietante; per riassumere: il dibattito si è concluso alle ore 16,30 circa con sette (sette!) partecipanti. Al momento dell’appello sono arrivati alcuni personaggi del circolo che hanno apparecchiato le tavole con tramezzini, birra, pasticcini e porchetta.

Leggi tutto...

In piazza contro le leggi canaglia!

Imagedi Barbara Spinelli

E' urgente che esista la pietra dello scandalo.
Aderisco alla manifestazione promossa da Furio Colombo, Pancho Pardi e Paolo Flores d'Arcais l'8 luglio a Roma contro le leggi-canaglia del governo Berlusconi, in difesa del libero giornalismo e della legge eguale per tutti. È urgente che esista la pietra dello scandalo.
È urgente che un risveglio avvenga, anche se di pochi, perché la narcosi delle menti, del linguaggio, della visione, delle memorie è vasta e progredisce. Non è importante il nome che si dà al regime in cui viviamo. Conta la sua sostanza: la maggioranza che ignora e vilipendia la minoranza, la separazione dei poteri messa in questione, il trionfo degli interessi particolari e privati di chi è a capo del governo,

Leggi tutto...

Servizi pubblici

Servizi pubblicidi Adriano Silvagni

Si prega di non fare le notizie al di fuori del vaso. Non sono mai stato in una redazione di un telegiornale, ma vedendo le edizioni delle ultime settimane, all’entrata un cartello del genere non ci starebbe affatto male. Con buona pace di chi è ancora convinto di fare servizio pubblico (uno su tutti, il solito Riotta). Dato che ci sono gli europei, ai tg non è parso vero di poter parlare sempre di calcio (c'hanno aperto addirittura l'edizione serale) per evitare di affrontare in dettaglio i problemi seri. Basta vedere quello che è successo prima della partita con la Francia:" siamo appesi ad un filo, ci appelliamo all’onestà della nazionale olandese, Van Basten queste cose non le fa, speriamo che non ci sia il "biscotto", e metà telegiornale se ne va...

Leggi tutto...

Se il petrolio va a picco: per rimpiazzare greggio e gas naturale non c'è nulla sulla terra

Un pozzo petroliferoIntervista di Francesco PIccioni al fisico Alberto Di Fazio

Alberto Di Fazio è astrofisico teorico presso l'Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), membro della Commissione Nazionale Cnr/Igbp (Programma Internazionale Geosfera-Biosfera), responsabile italiano del Progetto Igbp/Aimes (Analysis, Integration, and Modeling of the Earth System), presidente Global Dynamics Institute, accreditato presso la Conferenza delle Parti sotto la Unfccc (Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici).
Il petrolio è aumentato del 500 per cento in sei anni, mentre la produzione è di fatto stabile da tre. Cosa sta succedendo?

Leggi tutto...

Pagina 21 di 26

Registrazione del Tribunale di Velletri n.29 del 22/12/2006