Società

Data di pubblicazione: 
Martedì 27 Dicembre 2011

Giorgio Bocca commemorato da Roberto Saviano

 Riproponiamo l'articolo di Roberto Saviano.

Ho capito una cosa, molto semplice ma forse decisiva: gran parte delle protezioni mafiose, dei privilegi mafiosi certamente pagati dai cittadini non sono altro che i loro elementari diritti. Assicuriamoglieli, togliamo questo potere alla mafia, facciamo dei suoi dipendenti i nostri alleati… Quelli che parlavano erano due piemontesi e discutevano delle radici profonde del male meridionale, loro lo avevano capito e l'analisi che si scambiavano come un testimone che l'uno affidava all'altro non era disprezzo colonialista verso un popolo schiavo che non...

Data di pubblicazione: 
Martedì 27 Dicembre 2011

Giorgio Bocca commemorato da Roberto Saviano

 Riproponiamo l'articolo di Roberto Saviano.

Ho capito una cosa, molto semplice ma forse decisiva: gran parte delle protezioni mafiose, dei privilegi mafiosi certamente pagati dai cittadini non sono altro che i loro elementari diritti. Assicuriamoglieli, togliamo questo potere alla mafia, facciamo dei suoi dipendenti i nostri alleati… Quelli che parlavano erano due piemontesi e discutevano delle radici profonde del male meridionale, loro lo avevano capito e l'analisi che si scambiavano come un testimone che l'uno affidava all'altro non era disprezzo colonialista verso un popolo schiavo che non...

Data di pubblicazione: 
Mercoledì 30 Novembre 2011

Lucio Magri ed il suo addio.

di Simone Oggionni

Ci ha lasciati Lucio Magri, e il modo con cui ha scelto di farlo testimonia ancora una volta tutto il suo coraggio e tutta la sua lucidità. Nella sua scelta vive una libertà straordinaria, e la consapevolezza che il senso di vertigine può determinare la rottura dell’equilibrio e del limite che separano la vita dalla morte. Di fronte a questo, alla grandezza tragica dei nostri destini, non possiamo che restare muti. Ed è forse solo la scelta consapevole della morte a restituire libertà a ciò che per sua natura è irrevocabile tanto quanto insondabile. Magri in questi ultimi anni...

Data di pubblicazione: 
Mercoledì 28 Settembre 2011

Cala la censura su internet?!

In occasione del dibattito sul comma 29 della legge sulle intercettazioni che ha provocato, tra l'altro, la sospensione temporanea di Wikipedia per sciopero di protesta, ricordiamo la notizia relativa al D.d.L 733.

"Il Senato ha approvato il cosiddetto pacchetto sicurezza (D.d.L. 733) con un emendamento del senatore Gianpiero D'Alia (UDC), identificato dall'articolo 50-bis: "Repressione di attività di apologia o istigazione a delinquere compiuta a mezzo internet"; la prossima settimana il testo approderà alla Camera come articolo n. 60. Da osservare che il senatore D'Alia non fa  neppure parte della maggioranza di...

Data di pubblicazione: 
Sabato 10 Settembre 2011

ANNO ZERO di Michele Santoro forse torna grazie ad un network di reti locali

Il progetto televisivo di Santoro potrebbe coinvolgere anche Telenorba perché il giornalista sembra deciso a realizzare il suo Annozero a ogni costo e dopo la mancata intesa con Rai e La7 pensa ad un accordo che coinvolgerebbe un network di televisioni locali. L’idea, riportata in un articolo di Italia Oggi, è quella di una televisione indipendente che trasmettesse solo informazione, sulla scia dell’esperimento di «Tutti in piedi» che aveva fatto registrare risultati incoraggianti. Il progetto di Telesantoro prevederebbe un network di televisioni locali che mettendo a disposizione una delle frequenze liberate dal digitale...

Data di pubblicazione: 
Domenica 17 Luglio 2011

I segreti sulla casta di Montecitorio

SPIDER TRUMAN – I segreti sulla casta di Montecitorio: questo il nome di una pagina Facebook che, in poco più di un giorno, ha superato le 100.000 adesioni. I privilegi della casta politica rappresentano un argomento che sta molto a cuore agli italiani, uno dei principali motori di una sana indignazione che, fra tanta indifferenza e tanto lassismo, ancora sopravvive integra in molti di noi. Si parla dell’affitto di Palazzo Marini, delle agevolazioni incredibili dei deputati. E poi ancora dello stipendio stellare del funzionario parlamentare responsaibile dell’agenzia di viaggi di Montecitorio.

Data di pubblicazione: 
Giovedì 07 Luglio 2011

la Notte della Rete in difesa del web: interviene Dario Fo

Il 5 luglio sera, a Roma, alla vigilia della pronuncia dell'Agcom sulla delibera 668/2010, riguardante il diritto d'autore su web, è stata organizzata un'iniziativa, La Notte della Rete, che ha visto la partecipazione di molte persone tra artisti, blogger, giornalisti, politici e giuristi. Per molti quella dell'Agcom si scrive "delibera" ma si legge "censura", e per questo motivo ieri sera si è manifestato contro il bavaglio di internet, forse l'unico medium rimasto in Italia totalmente libero. Dario Fo è intervenuto, in collegamento, non risparmiando toni duri riguardo la situazione che potrebbe crearsi nel nostro...

Data di pubblicazione: 
Sabato 05 Febbraio 2011

Aggressione al giornalista Silvio Talarico

Il giornalista Silvio TalaricoRiceviamo e volentieri pubblichiamo.

Apprendiamo un fatto estremamente grave. Silvio Talarico, giornalista, ambientalista, animatore insieme a noi della Rete Romana di Mutuo Soccorso  ha subito il 28 gennaio una aggressione mentre stava facendo il suo lavoro presso il cantiere Caltagirone di Tor Pagnotta 2 per documentare il proseguo di lavori di costruzione di palazzine che stanno violando i vincoli urbanistici della zona e dopo aver ripreso gli operai che lavoravano senza le protezioni previste per legge.

Data di pubblicazione: 
Domenica 30 Gennaio 2011

Nuovi documenti inviati dai PM milanesi alla Camera

Karima «Ruby» El MahrougRuby: "ricevere 4,5 milioni da B."
La Procura di Milano nella casa di Karima «Ruby» El Mahroug ha trovato un appunto nel quale la giovane marocchina scrive di dover ricevere «4 milioni e mezzo da B. entro due mesi».

Data di pubblicazione: 
Martedì 25 Gennaio 2011

Stefano Cucchi: verso la verità.

Il corpo di Stefano Cucchi 12 rinvii a giudizio e una condanna a due anni per un funzionario del Dap «Il processo costituisce una tappa importante per la nostra battaglia», lo ha sostenuto Ilaria, sorella del defunto, al termine dell'udienza preliminare del processo per la morte di Stefano Cucchi, avvenuta il 22 ottobre 2009 all'ospedale Pertini di Roma. Il Gup Rosalba Liso ha rinviato a giudizio dodici persone e ha chiesto una condanna con rito abbreviato.