Comune di Roma: è crack finanziario per l'acquisto dei derivati?

Data di pubblicazione: 
Sabato 24 Luglio 2010
Tags: 

Banconote Euro C'era chi giocava al casinò invece di amministrare la cosa pubblica...
I derivati stipulati dal sindaco Walter Veltroni e dall'assessore Marco Causi, ammontano a ben 6 miliardi 951 mila euro. I relativi interessi erano nel 2008 467 milioni di euro, nel 2009 633 milioni di euro, nel 2010 ammonteranno a ben 689 milioni di euro; insomma il contributo del Governo Nazionale che avrebbe dovuto consentire di risanare il debito del Comune di Roma, non basta neanche a pagare gli interessi per quest'anno !!

Se vi ricordate a maggio l''Associazione Antigene, la Federconsumatori, l'Adusbef e la Rete Romana di Mutuo Soccorso hanno chiesto l'accesso agli atti sulla vicenda dei contratti derivati stipulati dal Comune di Roma. Dopo il rifiuto opposto dal Comune di Roma e la pubblicazione della Deliberazione della Corte di Conti n.20/2010 (Allegata in copia alla presente), l'Associazione Antigene ed i Radicali hanno presentato un esposto alla Procura della Repubblica chiedendo di far luce su tutta questa vicenda ed hanno presentato alla stampa l'analisi dei consulenti finanziari indipendenti Lucio Sgarabotto e Giovanni Montani della società LS Advisor sui contratti sottoscritti dal Comune (già inviata a a voi con una precedente e-mail e che vi riproponiamo ora in allegato).

Per tutte queste ragioni abbiamo deciso di convocare per MARTEDì 27 LUGLIO ALLE ORE 17.30 PRESSO LA SEDE DEL CESV IN VIA DEI MILLE 36 - I Piano,

una riunione di tutti i soci dei CdQ e delle Associazioni aderenti alla RRMS per ascoltare direttamente dalla Voce di Lidia Mazzola, presidente dell'Associazione Antigene, l'analisi della situazione debitoria del Comune di Roma e per discutere con Lei le eventuali iniziative che la RRMS può intraprendere assieme alla stessa Associazione Antigene per assicurare il diritto dei cittadini a sapere come stanno realmente le cose, di conoscere i nomi dei responsabili e soprattutto per ottenere  che si apra una discussione trasparente sui modi per impedire il crack del Comune di Roma.

PARTECIPATE E' IMPORTANTE !!!!

http://www.ilfattoquotidiano.it/2010/07/23/adesso-anche-il-comune-di-roma-rischia-il-crack-per-i-derivati-e-la-procura-apre-un-fascicolo/43257/