Diffida del comitato acqua pubblica di Velletri al presidente dell'Ato 2 Nicola Zingaretti.

Data di pubblicazione: 
Lunedì 22 Novembre 2010
Tags: 

Acqua Il comitato acqua pubblica di Velletri ha inviato oggi una diffida al presidente dell'autorità d'ambito Ato 2, Nicola Zingaretti, e al Sindaco di Velletri, Fausto Servadio, chiedendo che vengano attuate immediatamente tutte le iniziative per garantire l'erogazione di acqua nei limiti della legge 31/2001. Come è noto il 28 ottobre scorso la Commissione europea ha respinto la richiesta di deroga per l'arsenico. Gli uffici della direzione ambiente della Commissione europea hanno informato il comitato di Velletri che la decisione è già stata notificata alle autorità italiane.

Il comitato acqua pubblica di Velletri ha chiesto, infine, che vengano resi noti subito i dati sulla qualità dell'acqua.
Vogliamo ricordare, infine, che durante l'ultima assemblea dei soci di Acea Ato 2 - tenutasi nel maggio scorso - il presidente della provincia di Roma Zingaretti aveva chiesto che metà degli utili della società servissero come anticipo per affrontare subito l'emergenza idrica. Acea spa - che possiede il 97% di Acea Ato 2 - ha respinto la richiesta. Se quei soldi fossero stati utilizzati sei mesi fa, probabilmente oggi non ci troveremmo davanti a questa situazione di emergenza. Ancora una volta appare chiaro come con la gestione privata dell'acqua i profitti vengano prima delle esigenze della popolazione.