Il Tibet si ribella

Data di pubblicazione: 
Venerdì 14 Marzo 2008
Tags: 

Bambini tibetaniLa stessa agenzia di stampa Nuova China è stata costretta ad ammettere il precipitare degli eventi.Secondo taluni commentatori, la crisi scoppiata sarebbe la più grave dopo quella del 1989 che portò a Tienanmen. Proprio ora che i riflettori della stampa mondiale sono puntati sugli sforzi organizzativi in vista delle olimpiadi dell'estate prossima, è divampata la protesta sul dramma tibetano: tra qualche settimana, infatti,  la fiaccola olimpica dovrà passare attraverso il Tibet e salire sull'Everest.

Testimonianze riferiscono di arresti, monasteri circondati dalla polizia per impedire ai monaci di uscire per prendere parte alle marce di protesta (monasteri di Sera e Drepang).

La risposta delle autorità cinesi  è stata improntata ancora una volta all'uso della forza ed alla repressione.

Il Dalai Lama in esilio in India ha lanciato un appello al governo cinese affinchè rinunci all'uso della forza.

Cosa farà la comunità internazionale di fronte a questa ennesima crisi?